Fontanafredda

Il Villaggio Fontanafredda è un mondo di oltre 122 ettari nel cuore del primo sito al mondo divenuto Patrimonio dell’Unesco per il suo paesaggio vinicolo: le Langhe.

Tutto, nel Villaggio Fontanafredda, racconta un pezzo di storia e soprattutto della storia d’amore tra Re Vittorio Emanuele II e la Bela Rusin che ha fatto la fortuna di questa magnifica porzione di Langa sin dal 1858.

Divenuto nel 2017 Villaggio Narrante, dove ogni scorcio è sapientemente descritto e spiegato, Fontanafredda offre ai suoi visitatori numerose opportunità: dalla visita delle cantine, considerate tra le più belle al mondo, alla passeggiata nel Bosco dei Pensieri per immergersi nella natura, dal weekend di relax presso l’Hotel Diffuso “Le Case dei Conti Mirafiore”, ai pranzi e alle cene all’Osteria Disguido, al Gbistrot o al Ristorante Guido – una Stella Michelin – all’interno della Villa Reale. Nel Villaggio, inoltre, ha sede la Fondazione E. di Mirafiore, un open space che, settimanalmente, organizza eventi culturali per adulti e bambini.

Infine è possibile organizzare meeting e convegni presso il Centro Congressi, concludendoli con una cena al Garden del Lago.

Come Raggiungerci?

Per chi arriva con l’autostrada Piacenza-Torino (A21) l’uscita consigliata è quella di Asti Est, per poi proseguire sull’autostrada A33 in direzione Cuneo. La A33 si trasforma poi in una superstrada che, costeggiando Alba in direzione Barolo-Monforte, conduce allo svincolo per Serralunga d’Alba.

Per chi arriva con l’autostrada Torino-Savona (A6) l’uscita consigliata è quella di Cherasco. Si deve proseguire sulla statale in direzione Bra per poi deviare a destra in direzione Alba. Alla rotonda di Pollenzo si svolta a destra e si prosegue sulla statale Roddi-Grinzane-Alba fino a incontrare la deviazione per Serralunga-Barolo.

Foto
Dettagli Location
Mappa Location